lunedì 28 febbraio 2011

CAGLIARI.wmv

FIORE CHE SBOCCI...

( La nostra storia -16-)
Fiore che sbocci 
col freddo,
ti attrae quel poco sole
tiepido al mattino,
nascosto dietro nuvole
che toglie il vento.
Dormi
un piacevole sono,
come il fiore
che il freddo fa fiorire.
Coglimi
prima che il freddo
bruci le foglie, 

svanisca il profumo,
perda il colore 

e il sole
non può far sbocciare
Anna Maria Cherchi
18 gennaio 2012 L.633/41

sabato 26 febbraio 2011

il mio specchio

PASTORES

E cantu azis sueradu
Die e notte andende indomu
Arricchinde su padronu
De unu saltu arestadu
Desertu e abbandonadu!
Eppuru in tantu abbandonu
L’ azis pagadu che bonu
A sos riccos possessores!
Ora est chi bos liberades
Dae sos isfruttadores!


Pastores sardos chi fama
Azis de razza virile:
pro su modernu cuile
faghide custu programma:
de istradas una trama,
lozas, lughe, abba e fenile;
pro unu biver zivile
de bonos trabagliadores!



Est tempus chi bos movedas!
Aunidebos, pastores
Dae sos isfuttadores
Ora est chi bos liberedas!!!

Raimondo Piras giugno 1967

TRIPOLI


Non può morire
la storia tinta di rosso,
è viva palpita si muove,
fiume di sangue che scorre,
non in un letto di sabbia
ma sui corpi.
Se anche l’ultimo
uomo morisse,
OTripoli,
voce che fa gioire,
come dopo un parto,
se quella è la vita,
vagito di bimbo
che nasce.
Quanto silenzio
in tanti palazzi!
ricorda quello
del nazismo,
di chi pensa
al suo tornaconto.
È bello tendere
la mano, come
figli che salvo
dal fuoco.
È il genocidio
l’unica cosa
che deve fare inorridire.

Anna Maria Cherchi

giovedì 24 febbraio 2011

IL TEMPO



Non  essere
l’ ultima cosa
del  tempo,
che fugge,
o l’ acqua che sgorga
solo se piove.
Scegli di essere piolo
che spacca il granito,
da qui
trarrò una colonna,
Anna Maria Cherchi
L.633/41



mercoledì 23 febbraio 2011

TRAMONTO A CAGLIARI

Nel terrazzamento
al tramonto,
seduta sulla panchina
osservo il sole,
uccelli che volano via,
dove andranno?
Profilo di monti,
la Sella del Diavolo,
fascino di una legenda
antica.
Lampioni ancora spenti,
i pensieri affollano
la mente.
feste,antichi canti,
bandiere al vento,
piemontesi che scappano
Il 28 aprile!
Terrazzamento di nome
Carlo Alberto
Mi chiedo :
perché non lo chiamiamo
Ospitone?
Fierezza di un nome
che nessuno straniero
avrà mai

Anna Maria Cherchi

martedì 22 febbraio 2011

GOCCE D' ACQUA

(la nostra storia-15-) Goccia d’acqua
da quali occhi
sei fuggita?
Ti sei posata
su una foglia
sembri una perla,
evapori
quando spunta il sole.
Tornerai in alto,
sarai una nuvola
leggera…
incontrerai
pianti di gioia
o di dolore,
ma una lacrima

è sempre una lacrima,
qualche volta
raschia il viso
altre volte
è bello asciugarla
con un bacio
perché va dentro te.

Anna Maria Cherchi

domenica 20 febbraio 2011

REGALAMI UN SOGNO

(la nostra storia -14-)
Regalami un sogno,
lascerà la scia,
come una cometa
inganna,
perché sembra oro.
Il fiume dove immergerai
la mano,
non è lo stesso,
dice la filosofia,
sono gocce
che sfilano sui sassi,
pianto di desideri.
All’imbrunire
si spengono i sogni,
ma le stelle continuano
a pulsare,
sogni che muoiono in cielo
lascia che li possa rubare,
a te non serviranno più.

AMC.





mercoledì 16 febbraio 2011

CHRIS BOTTI IN BOSTON | "Emmanuel" w/ Lucia Micarelli | PBS

GOCCE Dì FUOCO

(a Chris Botti-2-)
Note come
gocce di fuoco
sfiorano
per far vibrare,
volano i sensi
come note.

Intorno appare il mare
luna e stelle
tramonti e poi l’aurora.
Magia che si ripete
nell’immenso,
quando ascolto
un suono che pervade
e innamora,
melodia che
accarezza Il cuore,
come ali di farfalla
che nell’aria
volano leggere.

Amc.

PIOGGIA



Pioggia sul  corpo,
confusa con le lacrime,
rigagnolo salato
che brucia
attenua le
parole che dicevi.
Una gatta,
dietro un comignolo,
lo riscalda un fuoco
che non vede,
così il tuo ricordo,
è un raggio tenue 
in una giornata
nuvolosa.



Roberto Murolo - Passione

martedì 15 febbraio 2011

IL RICORDO

(la nostra storia-9-)

Pianta che avevi potato,
perché non morisse,
a primavera era fiorita,
germogliavano gemme
come gocce d’acqua,
dove si rispecchiava il sole.
Vicine nel giardino
viole ,rose ,mandorli
l’ulivo, ultima pianta
che ricordo
nel viale che ti avrei
incontrato.
Poi i petali sul prato
dove son passata,
ultima carezza…
poi dalle tue labbra
è partito un bacio
che io ho catturato
e chiuso dentro il cuore.

Anna Maria Cherchi

LA TUA VOCE

(la nostra storia-8-)
Lieve come mano
di mamma
che accarezza Il bimbo,
brina leggera
che copre una rosa,
venticello che flette
l’ erba di un prato,
ruscello che chiosa
quando le pietre
vuol baciare.
Il più bel sogno
nella mente,
non è leggero
come il tuo respiro,
battito d’ali che accarezza
Il cuore.
Timido amore
mi fa gioire,
tutte le volte
che sento la tua voce.

Anna Maria Cherchi

lunedì 14 febbraio 2011

ERICA

(la nostra storia -7-)
Di varietà infinite,
piccoli arbusti
che fioriranno al caldo,
come fai Tu!
quando si gela
Il cuore e credi
di morire.
Io piccola pianta
sono il rifugio
per sentirti vivo,
il tempo per rinverdire,
poi, getterai
i petali al vento.
Erica
che dovrà fiorire,
per ornare
il deserto che hai
lasciato.

Anna Maria Cherchi

SAN VALENTINO

San Valentino
festa di fiorai,
pasticceri…
per ricordare
che l’amore esiste,
cerimonie
per smemorati!
che comprano
una rosa.
Per molti,
il riscatto
di un intero anno,
fatto di promesse
deludenti!

Amc.

DEMIS ROUSSOS PROFETA NON SARO'

domenica 13 febbraio 2011

GRAPPOLI ACERBI

Grappoli acerbi

pendono da un pergolato,
acini aspri,
matureranno
in attesa di essere colti.
Io aspetto.

Tu,
aceti un vivere scialbo,
dietro un paravento
che ha mutilato
sentimenti, sensazioni…
Triste,
rassegnato
felice di sapere
che ti amo.
Io no!

Né nuvole né vento
potrà portare via
una sensazione
che nasce dal cuore,
ma tu non vuoi capire.
Cuore diventato
gabbia…
Apri il portellino
lascialo volare.

Anna Maria

sabato 12 febbraio 2011

PERCHE' NON DOVREBBE

Perché Viola non dovrebbe

sperare d’ incontrarti,
di starti vicino,
anche un attimo,
attimo che le consentirà
di sentire il tepore del tuo corpo,
di accarezzare la tua pelle,
di sentire il sussulto
che proverai quando le sue dita
ti sfioreranno il corpo,
e i suoi occhi verde cupo,
attireranno il tuo sguardo,
In quell’ attimo
tu l’ abbraccerai,
stringendola le darai
il bacio che sogni.
Viola non smetterà di sperare,
darà la vita
perché si realizzi il sogno,
che le consente di pensarti
e immaginare
che sia vicina a te.

Anna Maria

venerdì 11 febbraio 2011

PER TE NELLO

PER NELLO



Le rose sul davanzale,
 fioriscono
come tornassi,
per incanto.

Prendi forma
in ogni petalo
della rosa nera,
sfumata di rosso.

Rivedo il tuo sorriso,
quando con
la rosa in mano,
mi hai dato
un piccolo bacio,
attimo che rivivo
quando la rosa
apre i petali sul davanzale.

Anna Maria Cherchi

mercoledì 9 febbraio 2011

LASCI LA SCIA

(La nostra storia-6-)
Lasci la scia
come una cometa,
anello che abbracci
il mondo,
il tuo pensiero avvolge
con polvere d’oro.
Nell’universo
ti allontanerai
per contar le stelle,
trascinami con te
perchè non resti sola,
accarezzami
col vento,
trasforma le tue mani
in ogni foglia.
Tintinnio di
campanelle d’ oro
cometa apparsa
nel mio cielo.

Anna

martedì 8 febbraio 2011

DI TE NON VOGLIO FARE IL NOME

Di te, non voglio

fare il nome,
non servirà
una maschera d’oro,
per ricoprire
un cranio vuoto,
fama nefasta
lascerai all’uomo,
se Bragadin potesse
averti in mano!


Passerà la prepotenza,
di Famagosta
consegnerai le chiavi
ai turchi di turno,
chiamali come vuoi,
le guerre sono tutte uguali,
sacre o profane,
Pio V° non era un gentil’uomo.


Un Don Giovanni
potrà dimostrare,
che col comando e il potere
si può comprare tutto!
Poveri posteri!
senza un avvenire,
la libertà, conquistata
giorno dopo giorno,
è la cosa che dà
il più bel piacere.


Anna Maria Cherchi

PRENDI LE MIE MANI

Prendi le mie mani,

condividi con me
la tristezza,
che hai nel cuore,
spunterà la gioia,
come un croco,
non c’è neve
che ricopra il sole.
ìIn un cortile
disadorno,
ho visto
un mandorlo fiorito,
stà tornando primavera.


Hai donato speranza
tanta vita,
le tue mani
grondano amore,
nulla si perde,

come rondine
che ritrova il nido,
farà ritorno
riempirà il tuo cuore.

Anna

lunedì 7 febbraio 2011

DIVERSAMENTE AMORE

Mamma che mostri

I piedi nudi di un bambino
tendi la mano per un soldo
tu sai ….
se mi impietosisco
apro il borselino….


Quante lacrime,
è il rimorso
per quattro bimbi,
vite che il fuoco ha rubato!


Sindaco ,autorità
giovani vecchi,
burocrazia timbri,
non apposti
ecco il colpevole…
la burocrazia!
bisogna che protesti!

Si è vero li avevo cacciati
demolito casette
raffazzonate…
ma perchè erano diversi!
Volevo portarli
in un palazzo…
propaganda spicciola
lacrime di rimorso
che io chiamo
diversamente amore.

Anna Maria Cherchi



domenica 6 febbraio 2011

SE NON PUOI

Se non puoi

tenermi vicina,
lascia che nel tuo
giardino sia una talea,
dove c’è scritta
una parola strana.

A primavera,
quando sarà in fiore
spanderà nell’ aria
il suo profumo
col respiro
giungerà al tuo cuore,
non sarà un semplice
pensiero.

Non farlo evaporare!
anche se non sai
scegliere un nome,
fa che non sia
banale,
se addolcisce
è rende vero,
quello che tu
non chiami amore.

Anna

venerdì 4 febbraio 2011

PROVO A PENSARE

                                       
mai   viv
il suo sogno,
nel corso del giorno
 cade in un  torpore
che  toglie l'anima!
 vorrebbe respirare
tenendoti vicino
 credere che tu – 
per quel breve tempo
le appartieni,
che  provi un po' d'amore
per quanto amore 
lei vorrei darti.
come una bolla di sapone
 è  un pensiero
che  evapora

giovedì 3 febbraio 2011

SOGNANDO L' ESTATE

video

IL SUO NOME

IL SUO NOME.

( La nostra storia-4-)





Filo di seta che non vedo,
anche se brilla più dell’oro,
lega così forte…
forse si chiama desiderio,
stimola il cuore..
qual è il suo nome?
Giorno dopo giorno
la tua voce da lontano,
pulsa come una stella
che mi regali
al posto di una rosa,
da cui non puoi
togliere le spine.

Da ogni spina
nascerà un ramo,
poi un'altra rosa,
è un modo per dire…
parola a cui non dai nome.
Lascia che il cuore
la traduca
come mi piacerebbe sentir dire.
Anna

SENTIRSI SOLI

SENTIRSI SOLI

(la nostra storia-3.)

Nulla provoca dolore
come sentirsi soli,
senza niente,
una mano che
ti accarezzai Il volto.
Piedi nudi
bagnati dal mare,
che gela il cuore.
Corre lo sguardo
verso l’ orizzonte,
sole che tramonta
alla fine del giorno,
è riuscito
a bruciare il cuore,

Anna

mercoledì 2 febbraio 2011

video

FREDDO AMICO

FREDDO AMICO

 (la nostra storia-2-)

 Fanno vibrare il corpo
 le tue mani,
  ristorano come goccia
che cade sulle foglie,
e il sole  non scalda 
come le tue ali...


Anna Maria Cherchi

martedì 1 febbraio 2011

TI VOGLIO BENE

TI VOGLIO BENE

( la nostra storia-1-)

Ti voglio bene,
mi piacerebbe scriverlo
mille volte,
formare una catasta
da incendiare
con un bacio,
che bruci senza fine.
Fiamma ,
che avvolga il cuore,
senza incenerirlo,
alimentato
dal mio sguardo,
più forte
di qualunque vento,
e non ci sia acqua
che possa fermarlo!

Amc.

SORRIDI (la nostra storia)

SORRIDI

Parlo un linguaggio
che non puoi capire,
Io, che son profana,
dovrei spiegarti
perché ci sono rose
rosse , rosa o bianche.
Tu sai:
respiro
se anche tu respiri.
Sei la mia nebbia,
mi ricopri
senza che ti possa toccare,
lasci sul mio corpo
gocce di rugiada,
che mi accarezzano.

AMC.