mercoledì 31 agosto 2011

DESIDERIO DI PACE

Roberto Santucci – Mercante Di Sogni

http://youtu.be/0cAqI4Xxfvk
DESIDERIO DI PACE
Il desiderio
di poggiare il viso
sul tuo petto,
la strana voglia di piangere…
per le cose
che  non sentito.
Vorrei
svegliarmi al mattino
con te che mi abbracci
capire che mi pensi.
Essere in un letto di foglie
sotto un albero,
e sentire il gorgoglio
del ruscello che scorre,
tra gli sterpi
i ciclamini
tra poco fioriranno.
Il viso sul tuo petto,
è solo un sogno
un desiderio di pace…
Anna Maria Cherchi
31 agosto 2011


martedì 30 agosto 2011

SOGNARE


SOGNARE

JAMES LAST – Abide with me

http://youtu.be/DQlUAhdvkXA
SOGNARE…
Serata come tante
il respiro leggero…
concilia il sonno.. .
vedo una strada
piena di fiori.
ai  lati le piante…
la loro ombra,
col bagliore della luna.
Il vento tra i rami
sembra togliermi
il respiro.
Corro leggera
mi sembra di volare.
Lontano c’è qualcuno…
un ombra,
sempre più vicina…
apre le  braccia…
Tesoro…
sei Tu che mi vuoi
baciare…..
Anna Maria Cherchi
Copyright 2012-08-25

yiruma - sad love story


I COLORI

I COLORI..

Un bimbo
che scrive
per la prima volta
si stupisce per tanti
bellissimi colori,
insiste con il rosso.
Se fossi quel foglio
Tu quello che scrivi,
useresti i colori
tenui quando
spunta il giorno,
e il sole
che indora tutto
al suo apparire.
Guardi i miei occhi,
e dipingi un turbinio di stelle,
quadro firmato
col rosso carminio
del tuo cuore,
ma è un foglio
che ti ha rubato il vento,
col primo temporale.
Anna Maria Cherchi
30 agosto 2011
Diritti L.633/41

lunedì 29 agosto 2011

INVERNO

INVERNO

L’inverno si è posato tra i capelli,
non puoi puoi ornarli con i crocchi,
coi fiori delle tue primavere,
riposano  tra i libri,
pagine che fanno da culla
ai ricordi dolci e amari.
Non pensarmi triste,
nel granito sé scalfito
brillano i cristalli.
Potessi accarezzarti
 col sorriso,
 parlarti con lo sguardo,
aggiungeresti al libro
parole profumate,
prima di scrivere
la parola FINE.
Anna Maria Cherchi
30 agosto 2011
Diritti L. 633/41



sabato 27 agosto 2011

RUBARE

Roberto Santucci

– Fantasia di una notte a Torre delle Stelle -
http://youtu.be/zIeVRiUdawo
RUBARE…
Viola ti ruberà
anche l’ultimo respiro,
per restituirlo
germogliato,
come una rosa
in autunno
coi germogli,
quando sarà fiorita
al posto di ogni spina,
una carezza,
ogni petalo
la sede di un bacio.
Le api in fila
per trasformare
il polline in miele,
labbra come favo
socchiuse…
dove ti potrai posare.
Miele non rubato,
sarà un regalo
che avrai …
per sempre,
se vorrai.
Anna Maria Cherchi
28 agosto 2011
Diritti L.633/41



PENSIERI


La mente
è una campagna assolata,
piena di ruderi e di sterpi,

ascolti un canto
intonato con tutto ciò che vedi.
Pensi all'albero del ficoha l'ombra velenosa
è meglio non sostare,
tu come una ferula,hai il fiore velenoso,
per questo chi ti guarda,
non ti coglie mai.
Anna Maria Cherchi
27 agosto 2011
Diritti L. 633/41

Sometimes When it Rains


venerdì 26 agosto 2011

MIO CARISSIMO

Mio Carissimo,

Non vedrò Parigi,
era un mio sogno,
la sera
quando ti penso,
passeggiamo
per Pigalle
tenendoci per mano,
epilogo di un estate triste.
Qualche foglia
inizia a cadere
settembre a Parigi
è simbolo d’ amore,
le tue mani ,
da sempre regalano vita,
fanno nascere sorrisi
ora…
in una panchina
lungo il fiume
le guardi
come non servissero
a niente.
Pensieri cupi…
voleranno via,
come il fumo
di quella sigaretta
che tieni sempre in mano,
cosa posso fare?
Se vuoi , io ci sono.
Un abbraccio.
Anna Maria Cherchi
26 agosto 2011
Diritti L.633/41

Sometimes When it Rains


mercoledì 24 agosto 2011

TRIPOLI

Tripoli,

Sposa del mare,
questo è il tuo nome
non hai gioielli,
ricoperta di macerie,
per doni
solo bombe.
Statue d’oro frantumate,
spartite
come preda di guerra,
Il lupo ulula di note.
Fiumi di sangue
imbrattano la terra,
piovono bombe,
per fortuna
è fuoco amico!
Il pericolo più grande,
Tripoli,
è che venga usata
come cappelliera.
Si odono parole
civiltà… pace..
quella urlata più forte
è: petrolio.
Tutto riprenderà come era,
parola di ministro,
che brutta previsione!
Anna Maria Cherchi
24 agosto 2011

Diritti riservati L.633/41

martedì 23 agosto 2011

Desktop


ALLERTA GENERALE

ALLERTA GENERALE

Con orecchi tese tipo lepre,
aspettano che esca dalla tana,
il gigante d’ argilla,
cade nella rette!
Sarà la fine?
Quanti per amore
di una libertà perduta?
Popolo venduto
reso schiavo..,.
chi ha memoria ricorda…
l’ultimo sciocco
che ha baciato la tua mano
era solo l’ultimo
di una lunga serie…
Ti hanno gonfiato come
un palloncino
molti hanno lucrato,
ora torni sulla terra…
cerchi la morte …
come un eroe che non sei!
Provo una pietà
che non nascondo,
chiedendomi se valeva la pena
di tingere il deserto con il sangue!
Sotto una tenda d’ oro,
vita infame …
piena di apparenza,
Tanti aspettano la resa,
un tuo primo piano,
quando uscirai dal buco
come un topo…
ad aspettarti …
gente che vuole
ancora guadagnare.
Anna Maria Cherchi
23 agosto 2011
Diritti riservati L.633/41

lunedì 22 agosto 2011

COME UNA NUBE

COME UNA NUBE Urla silenziose dentro una foresta scura, che nessuno sente. Carezze col dorso della mano.. danno scosse di paura. Mare senza faro, in tempesta.. sono una barca che scivola sul mare. Ti chiamo piccolo dolcissimo dolce cuore, tu non puoi sentire… ma all’alba quando spunta il sole, avrai i colori dell’arcobaleno, regalato da un onda del mio mare. Anna Maria Cherchi 22 agosto 2011 Irriti L.633/41

domenica 21 agosto 2011

Ricordo il tuo profumo, lo avevi sulla pelle, come fosse un elisir, rivivo momenti che fanno sembrare amaro il miele. Palpiti amplificati, notte serena, notte di stelle, sogni evaporati da uno scrigno e regalati al mare, dopo che un onda ha baciato la tua pelle. AMC. Diritti L.633/41 BUONANOTTE


sabato 20 agosto 2011

SOLITUDINE

Solitudine

mordi il cuore,
con denti aguzzi
come un drago,
sembri fuoco
nel mese d’agosto
quando il maestrale è forte.
Ferite scarne…
bruciano…
feste che non sono feste,
labbra arse
dove affiora il sale
amaro del dolore.
Parole che ubriacano
come fosse vino,
piovono
come una tempesta…
e il sole?
Continuerà a brillare,
sino a quando
non verrà quotato in borsa!
Camminiamo…
come pecore mute al macello ,
i capibranco,
illustri farabutti
qualcuno con la Croce al fianco,
tutti a dare consigli
con la borsa stretta…
l’inferno esiste,
creato per rendere infelice
la povera gente…
come un guinzaglio
per poterti dominare!
le formiche ,
nel loro piccolo si ribellano…
e noi?
Pedala sura e casca
Casca gioventudi,
Ti siat po saluri
Su soli d’esistari!
Anna Maria Cherchi
20 agosto 2011
DirittiL.633/41

EUROPA - Santana


SANTANA - SAMBA PA' TI (1970) LATIN ROCK


Roberto Santucci - Verde Profondo


Ana Oxa- QUANDO NASCE UN AMORE.avi


venerdì 19 agosto 2011

MI SORPRENDI

ROBERTO SANTUCCI – Mercante Di Sogni

http://youtu.be/0cAqI4Xxfvk
Mi sorprendi
Quando ti affacci
alla finestra
dei miei vent' anni,
guardi il sorriso...
gli occhi verdi...
i capelli?
Per te è la luna
che ha voluto
inargentarli.
Prendi la mia mano,
ti rendi conto
che sono un pò tremante,
ti guardo immobile
come fossi di marmo,
cosa vuoi scoprire?
Riuscirò a tenerti
sino a quando,
in autunno
sbocceranno i fiori,
come una farfalla
volerai via,
non c'è polline
sulla mia mano.
Anna Maria Cherchi
19 agosto 2011
Diritti riservati L.633/41

martedì 16 agosto 2011

PENSARTI

PENSARTI…

Struggente
pensarti…
perché possa esserci
una prossima volta,
sogno crudele e
amaro…
tutte le volte che
desidero sfiorarti
ti allontani..
io mi sveglio.

Come un lievito,
ci sarà un'altra volta…

Sfuggi
sembri l’aurora,
colori stupendi…
ma non puoi toccarli.
Ogni tanto mi chiami..
dici di volermi bene,
parli del tuo amore.
Sono un dolore
che ti dà piacere!
Modo strano
di pensarmi…
Anna Maria Cherchi
16 agosto 2011
Diritti riservati L.633/41

CHRIS BOTTI IN BOSTON | "Emmanuel" w/ Lucia Micarelli | PBS


lunedì 15 agosto 2011

LA TUA MUSICA

ROBERTO SANTUCCI – L’ISOLA DEI TUOI SOGNI -

http://youtu.be/KpsjlJvIMzA

LA TUA MUSICA
E’ mattina,
il sole non è spuntato all’ orizzonte
davanti ho l’immensità del mare,
ancora non si muovono le onde.
Il chiasso
Del silenzio mi pervade,
una musica arriva da lontano,
quella che arriva sulla pelle
scende dritta sino al cuore
dentro il cuore vuol vedere
ha deciso di farlo vibrare.
Le note mi rapiscono
Io grido un urlo che non senti
Le note volano nell’aria,
amplificate
ormai da tutti venti.
Prima che il mare
Inizi ad agitarsi
Fermo quest’ attimo eterno
Tu continui a suonare…
Non desidero vivere
un attimo di più.
Anna Maria Cherchi
15 agosto 2011
Diritti riservati L.633/41

SARDEGNA- musica di R0BERTO SANTUCCI- L'Isola Dei Miei Sogni


giovedì 11 agosto 2011

POZZO DI SANTA CRISTINA

POZZO DI SANTA CRISTINA

( Abbasanta – OR)
Fascino antico
mistero che custodisce il tempo,
da millenni A. C.
quando uomini da cui discendo
per casa abitavano i Nuraghe
il Losa tra i più belli.
Dice una leggenda
che l’acqua sgorga
dove si sposa la luna con il sole.

Ogni diciotto anni
il suo chiarore
si specchia dentro il pozzo,
nell’ equinozio di primavera
e d’ autunno
i raggi del sole
scendono le scale
e illuminano il fondo.

Sei circondata da alberi d’ulivo
suono di launedas
genti che ballano
pregando per antichi desideri.

Donne con bimbi,
uomini guerrieri,
greggi al pascolo
pastura gremita di gigli,
pane di grano duro
forgiato con la pintadera.

Quanto di te ho sulle spalle
l’amore e l’orgoglio
d’esser sarda
pozzo sacro a forma di chiave,
apri la civiltà del mondo
per poterla amare.
Anna Maria Cherchi

12 agosto 2011

Diritti riservati L.633/41

John Denver... For You


mercoledì 10 agosto 2011

ACQUA E STELLE

ROBERTO SANTUCCI – VERDE PROFONDO

http://youtu.be/BWwDqdiC3xY
ACQUA E STELLE
Quando l’acqua
bacia l’acqua,
nel silenzio
di una grotta buia,
io mi innamoro
del suono di ogni goccia.
Si accendono le stelle
che si riflettono sull’acqua
notte di San Lorenzo
trascina la mia anima
e possa ricordare
il suono di quel
piccolo bacio
che aveva sfiorato
le mie labbra.
Tu suoni al piano
“verde profondo”
le notte dalle tue mani
scivolano via
Come gocce d’acqua
dentro il lago,
come le stelle
lasciano la scia.
Anna Maria Cherchi

10 agosto 2011

Diritti riservati L.633/41

DIECI AGOSTO

ROBERTO SANTUCCI – Salomè -

http://youtu.be/z9MIGc3jzg4

DIECI AGOSTO
Perché si avveri
ogni tuo pensiero,
ruberò le stelle cadenti
il dieci d’ agosto,
le terrò in un cestino
come viole profumate.
Ruberò il tramonto,
che indori i pensieri .
Terrò l’attimo
che i tuoi occhi
si perdono nei miei.
Ti regalerò ogni carezza
che fà felice un uomo.
Di un piano ruberò
il tintinnio
Che penetri nel cuore
Facendoti vibrare.
Ruberei la brina
per mettere a nudo ogni fiore,
perché la primavera
non possa finire.
.Se Tu
non dovessi darmi nulla,
hai già fatto tanto:
sei riuscito a farmi sognare.
Anna Maria Cherchi
10 agosto 2011
Diritti- riservati L.633/41

domenica 7 agosto 2011

ANIMA INQUIETA

ANIMA INQUIETA

La malinconia riveste
l’anima inquieta,
chiudo il sipario ,
vado al mare.
Invidio l’alga che non ha ricordi,
che importa se un delfino
l’ ha sfiorata, o ha dato rifugio
ad una stella !
l’ onda che incessantemente
accarezza la battigia,
a quanti ancora potrà
sfiorerai i piedi?
In cambio le racconteranno
i sogni, scrivendo parole d’ amore
che cancella l’ acqua.
Hai visto tramonti i più belli
la tua voce,
che non cambierà nessuno,
la sabbia che abbracci e
porti in fondo,
coprirà una vecchia barca,
o la manta quando si nasconde.
I miei ricordi affiorano sull’acqua,
la salsedine copre i miei capelli,
potessi coprire anche gli inganni,
la felicità che un tale
elargisce come ghiaia,
che il vento non solleva,
ma può colpire
se tenuta in mano,
e come fionda usa il cuore.
Anna Maria Cherchi

7 agosto 2011

Diritti riservati L.633/41

sabato 6 agosto 2011

RONDINE DI MARE

ROBERTO SANTUCCI – PER TE AMORE

http://youtu.be/fefuz2WBN6c

RONDINE DI MARE
Il sole si specchia sull’acqua,
nell’onda che si increspa
nascono le stelle,
se fossi una rondine di mare,
con le ali
le spegnerei ad una ad una,
perché tu possa dormire.

Col chiaro della luna,
nel silenzio della notte,
affiderei al vento un bacio,
silenzioso come una rondine
che spegne le stelle,
perché tu sogni
d’avermi accanto a te.

Anna Maria Cherchi

6 agosto 2011
Diritti riservati L.633/41

venerdì 5 agosto 2011

SILENZIO SOAVE

SILENZIO SOAVE

Notte serena
ovattata…
per vestire l’anima
ho solo le stelle,
i miei pensieri…
che spesso hai fatto tuoi,
ora l’ estate ci separa.
Il maestrale
trasporta i desideri,
socchiudi gli occhi,
vedrai il mare,
nelle tue mani
si posano i pensieri,
che liberi
come fossero farfalle.
Ti voglio bene…
sogno d’autunno
alle porte,
ogni sera il nostro
appuntamento con la luna,
al tramonto…
quando le stelle
si vedono brillare,
come un sogno,
sarò accanto a te.
Anna Maria Cherchi
5 agosto 2011
Diritti riservati L.633/41



TEATRO SENZA FINE

TEATRO SENZA FINE

Sentirsi piccoli ,impotenti,
la tristezza di non poter far nulla,
fiumi di parole scritte..sentite
da gente in continua campagna elettorale.
Cominciano i miei dubbi:
L’unica cosa che produce
guadagno: le bombe!
finanziate dal capitalismo,
per questo inventano le guerre!
Mandiamole  nel loro giardino  
come regalo di natale,
A che servono oltre cento bombardieri?
Otto mila euro al giorno!!!
facce di bronzo,
Mefisto,
in  confronto era un angelo celeste!
Parlano di missione di pace,
di missili che sbagliano..
qualcuno non è proprio intelligente..
Non è poetico e poco principesco
ma i missili li metterei ….
“ nel cuore” per curarli,
Figli ammazzati, naufraghi…
il mare, novello cimitero
gente scaraventata in mare ,
in fuga in cerca di pane.
I responsabili di tante nefandezze,
nell’ anno che verrà,
andranno in pellegrinaggio in Terra Santa?
vacanze pagate da povera gente…
starebbero meglio in un serraglio.
Ladri di ogni dimensione,
in vendita al miglior offerente.
Un piccolo dettaglio …
i protagonisti di questo teatro
siamo noi!
finanziato con le nostre preferenze.

Anna Maria Cherchi

Anna Maria Cherchi

5 agosto 2011

Diritti riservati L.633/41

martedì 2 agosto 2011

RAMADAN

RAMADAN

Mese sacro per ogni mussulmano,
deve digiunare, noi,
che lo abbiamo capito
gli aiutiamo,
siamo rispettosi della
loro religione.
Dalla Somalia
un popolo in marcia,
giunge in Kenya a Dadaab
dopo sette gioni di fattica..
quanti volti tristi!
quanti bambini piangono
aggrappati alle loro mamme
bellissime con i loro scialli.
Digiuno!
cosa sarà il digiuno
per questi affamati!
dicono che all'imbrunire
si può mangiare..
cosa?
penso ai miei figli,
niente pane raffermo,
fili di grasso....
mi vergogno di quando
sono civile...
quando morirò,
da cristiano...
avrò per Requie
il pianto
le urla di dolore
gli occhi tristi,
per loro solo rose
del deserto
senza profumo.
Anna Maria Cherchi
2 agosto 2011
diritti riservati L.633/41