martedì 30 ottobre 2012

E TU VOLI



 

Yiruma - Your Autumn Scene

http://youtu.be/SaLMA4wDxCw
E TU VOLI…
Il calpestio
diventato frastuono,
s’attenua pian piano…
diventa frullio d’ali,
e tu voli…
voli confuso
trascinato dal vento
che fischia con violenza
tra gli alberi…
scuote i rami.
Vecchio che cammini
stropicciando i piedi.
lasciando che ti  bagni l’acqua,
l’amore possa
trasformarti in piuma,
posarti sul ruscello…
col suo gorgoglio
ti trasporti in mare,
e cullato dalle onde
trascorra la notte della vita,
confortato
dallo splendore della luna.
Anna Maria Cherchi
Copyright 2012

SA FORREDHA




SA FORREDHA (Focolare)
D’inverno
intorno al focolare,
si alzava una fiamma,
come un coltello,
nonna 
m’insegnava a pregare.
Il focolare al centro
col gatto sdraiato
nel tepore.
Una piccola lampada
pendeva dal soffitto,
proiettando un ombra,
era babbo con un bicchiere,
 gustava il vino nuovo.
Mamma aspettava
che  il pastore
ci portasse il late appena munto,
 l’orzo tostato
insaporiva il pane.
Sono sincera,
rimpiango quei giorni,
intorno a quel focolare rustico
che nonna chiamava:
Sa forredha.
Anna Maria Cherchi
Copyright 2012-10-25

domenica 28 ottobre 2012

GRAMIGNA





GRAMIGNA
La tua espressione,
come diceva un vecchio,
assomiglia a quella
di un maiale ,
l’espressione è quella!
E io, come un’aquila
mi alzerò in volo
alla ricerca di giorni perduti.
Salirò sulle nubi
in cerca dei frantumi
delle cose distrutte…logorate …
Ti affidi al fatto,
che  non conosco odio,
guardo a ciò che è eterno,
all’amicizia, all’amore
alla bellezza del grano
che cresce nei campi.
Tu sei  spuntato al buio,
per questo muori lentamente.
Quando credo di  respirare
tu spunti tra  mille pieghe
di un ventre putrido,
ma…. non sarà una resa,
sono stanca e vecchia,
e come un aquila
spiccherò il volo.
Ti dovrai rassegnare!!!!
Anna Maria Cherchi
Copyright 2012-10-27

sabato 27 ottobre 2012

LA MIA ROSA NERA


CASA ABBANDONATA




CASA ABBANDONATA
Lo ricordo 
 coperto da un velo
il luogo dove  conobbi,
il primo amore,
una  casa abbandonata
come un nido, 
dove provai i primi sussulti
la prima passione.
L’ ingresso ,
con la  porta in legno,
intorno la malva,
le rose rampicanti,
la  casa era triste,
tu apparisti sorridente,
 come la natura rinnovata.
Con l' amore privo di malizia,
mi sono seduta tra le rose
la vita piena di speranze,
l’unica cosa che ho perso
che non potrò lasciare
 ai miei figli.
Anna Maria Cherchi
Copyright 2012-10-27

lunedì 22 ottobre 2012

IL RITORNO




IL RITORNO
Viola
torna con la gioia
dei vent’anni,
accende il Tuo cuore
con le labbra,
sentirai il suo respiro
ricco di passione.
Nelle finestre schiuse
dei suoi anni.
Il  vento
porterà le foglie
per posarle sul
tuo cuore impolverato,
e rinverdire il corpo
privo di calore.

Anna Maria Cherchi
Copyright 2012-10-22

domenica 21 ottobre 2012

DOLCI RICORDI




DOLCI RICORDI
Era primavera
quando t’incontrai,
nel mio cuore
si acese il desiderio,
desiderio di bellezza,
di colori,
di notti con la luna
e con le stelle.
Bastava incontrarti,
specchiarmi
nel tuo sguardo
per entrare
nel tuo cuore,
Tu mi inondavi
col tuo amore,
come un onda
che s’infrange.
Anna Maria Cherchi
Copyright 2012-10-21

giovedì 18 ottobre 2012

VEDENDO LA TV



Edvord Munch
VEDENDO LA TV
Il mio sguardo
ti scruta allo stesso modo
di quando passano le nubi nere,
o la polvere
che solleva il vento,
la tristezza
di un giovane piegato dal dolore,
un campo di grano
con le spighe vuote,
trasmetti la  sensazione
di una festa turbata,
tutte le volte
hai l’aspetto della fame!
Sembri bramoso
di distruggere
tutto ciò che incontri.
Il giorno che morrai,
le rondine spiccheranno il volo
il vento
scenderà dai monti
con una turba di cavalli
trainando la speranza
che farà scappare i lupi.
Anna Maria Cherchi
Copyright 2012-10-18

martedì 16 ottobre 2012

AFRICA




AFRICA
Hai bussato alla porta
armoniosa
e con canti soavi,
i tamburi percorsi
con rapidi colpi,
come quando
si caccia una tigre.
Tu arrivi,
i tuoi passi
emettono un suono
cupo e tremendo,
dalle tue mani
cadono corpi bambini,
mi porgi una corbula
colma di mille misfatti.
Corpo austero e leggiadro
mi rendi i tanti favori,
di un inverno
durato millenni
quando uomini e donne
partivano schiavi
che oggi colorano il mondo.
Anna Maria Cherchi
Copyright 2012-10-16

domenica 14 ottobre 2012

PERDERSI




PERDESSI
Nei sogni,
mi verrai a cercare
avrò un abito che si toglie come nebbia,
l’anima  vola libera
e Tu… corri.. urli:
dammi l’ultimo bacio!
Stasera nel giardino
quando la luna
sarà vestita d’oro
e il vento passa sopra l’erba.
Aprii il tuo cuore
sarà la  terra
dove poserò i pensieri.
 Chicchi d’ amore
Che prima di essere sepolti,
salterellano.
Nei  sogni
continuo a essere un poeta,
mi viene l’estro di cantare.
Non essere ingiusto,
Tu che leggi ma non sai,
non invitarmi a dimenticare,
è il vento
che porta i miei pensieri come foglie.
le posa sul  cuore,
fontana  di passione
dove forse attingerai.
Anna Maria Cherchi
Copyright 2012-10-14

sabato 13 ottobre 2012

VILLAMASSARGIA




VILLAMASSARGIA
La mia rude fierezza
come un albero cresciuto
nel bosco tra antiche querce,
fatta di minatori
pieni di vigore,
e pastori con il loro gregge.
Paese d’artisti
e di scrittori
di donne famose
per tessere la lana,
era una vita grama
ma piena d’ amore.
Al tramonto
si ringraziava il cielo
dalle finestre aperte
entrava il suono di campane
sotto un cielo turchese
come una ninna nanna
augurava a tutti
la buonanotte.
Anna Maria Cherchi
Copyright 2012-10-13

venerdì 12 ottobre 2012

SARAI IL VENTO




SARAI IL VENTO
Non vedrai mai
le mie lacrime!
Come  vena d’acqua,
scoreranno sottoterra,
che il tempo
aspetta di vedere
zampillare.
Se fosse…
Tu sarai il vento
che le asciuga.
Togli dalla mia vita,
ogni mia pena, 
la spina di rovo,
che mi avvolge
come una siepe
in un viottolo polveroso
di campagna.
Anche lei dovrà fiorire
per dare le more,
ma  non saranno
la medicina del mio male.
Anna Maria Cherchi
Copyright 2012-10-12

martedì 9 ottobre 2012

AL TRAMONTO



 

Roberto Santucci Piano

http://youtu.be/8EeFz5om3jw
AL TRAMONTO
Continui a spiarmi,
accanto a un rifugio
che aspetta
 siano finiti i miei anni.
Gigante,
così  t’ han chiamato,
la tua porta piccina
non discrimina ne giovane o vecchio,
accogli la vita
 che mai fu mia .
Quanta pazienza e costanza
e dal cielo dopo il tramonto
 tu guardi ,
e allunghi la mano
con tocco gentile .
 Pianeta opaco e lontano
che rubi la luce dal sole
 inondi l’uomo di belle parole
che fuggono dalla mano ,
se il cuore , trafitto d’ amore
disperato ti osserva,
e non basta il tuo freddo bagliore
 per essere accolto ed amato,
ma solo spiato
come chi deve fuggire.
Anna Maria Cherchi
Copyright 2012-10-09

lunedì 8 ottobre 2012

LEI NON SA.....




LEI NON SA…
Grazie dolce amico, sapessi … è stato bello mi tenessi per mano, mi hai fatto tornare un po’ bambina, come avessi detto: vieni… ricominciamo…Con fare garbato e sapiente, divertente come in uno slalom,  tra punteggiature verbi  e congiuntivi …. io riflettevo…poi è   iniziato un gioco, tutto sembrava donarci allegria… ma qualche asino convinto di essere un cavallo , ha posto fine  al gioco dicendo: Lei non sa chi sono io! ORA  LO SO’ .
Anna Maria Cherchi Copyright 2012-10-07

domenica 7 ottobre 2012

TIRANNIA



A Moment of Relaxation - Music DEUTER - Earth Blue

http://youtu.be/48eL5Zmb1go
TIRANNIA
Il tempo trasforma
le gioie in pianto,
l’amore
diventa tirannia,
il cuore trova riposo
nel pianto
e sopravvive
con la fantasia.

Non mi chiedo
dove sei,
ovunque tu possa
essere io sono,
Ti chiamo,
la voce flebile
per gli anni…
restano forti
solo i disinganni
che ancora turbano
l’anima mia.
Anna Maria Cherchi
copyright 2012-10-07

venerdì 5 ottobre 2012

GEMME




GEMME
Coglierai i frutti
che hai lasciato,
per cesta non avrai
che il cuore,
gli adagerai
tra i ricordi,
e sul letto
dove dormirai,
riposerai
non solo tra i sorrisi,
ci saranno
nuvole nere,
che solo l’amore
allontana
riuscendo a far
spuntare il sole.
Anna Maria Cherchi
Copyright 2012-10-05

mercoledì 3 ottobre 2012

SENSAZIONI





SENSAZIONI
La tua mano,
accarezza la sua  fronte,
la sfiori
col desiderio
che  tra le ditta
resti un po’d’ amore,
carezze sul seno
come l’acqua,
che scivola…
Nella piccola stanza
si espande
il profumo
di una rosa,
Lei dimentica
il dolore delle spine.
Anna Maria Cherchi
Copyright 2012-10-03

martedì 2 ottobre 2012

RICORDERAI ( a tutti i miei nipoti)




RICORDERAI ( a tutti i miei Nipoti)
Ricorderai la nonna,
 che viveva 
in compagnia delle rose,
un dono per la festa della mamma .
Con la pianta delle rose,
lascerò l’ augurio
di un sereno avvenire,
di equità e d'amore
dove il valore più grande
sia la pace
e ogni uomo sia un fratello
privo di colore
e figlio dello stesso Dio.
Anna Maria Cherchi
Copyright 2012-10-02

lunedì 1 ottobre 2012

NON E' AMORE




NON E’ AMORE
 Scale  scese lentamente
sembrano non finire,
pesa ogni  passo sul  nulla
che resta,
fingevi  d'amarla…
L' amore termine abusato
 leggero come un sogno,
passati gli attimi fuggenti,
anche la paglia sembra d'oro!
Sussurri e lamenti volano….
 frutto di un albero incerto
quello che tu chiamavi amore.
Anna Maria Cherchi
copyright 2012