giovedì 20 settembre 2012

PECORE PER CASO




PECORE PER CASO
Quasi non respiro…
non riesco ad ascoltare
dove  trovare la speranza
forse nel cielo
nel mare..
che ne hanno viste tante
senza che sia cambiato niente?
L’unica vera lotta
è   dominare…
e io…noi  tutti insieme
sembriamo farfalline
intorno ad una luce
in attesa che ci bruci
e finire in un bidone…
quello dei lamenti.
Vedo  vecchi ….
come barboni
altri che sostengono i figli
con preziose pensioni…
anche se di poche lire.
Sono ormai allergica alle voci
non vedo più telegiornali
come se piovesse sterco
da quelle bocche
che continuano a parlare
e vomitarsi addosso.
Seduta su un sasso
guardo zolle che aspettano
che qualcuno le rivolti,
barche spettano nei porti
dove far salire gli sciacalli
da  portare tutti
all’isola d’Elba
e noi?
Anna Maria Cherchi
Copyright 2012-09-20

1 commento:

  1. ..e noi? Pecore per caso..? Splendida poesia, mi piace.
    Stefyp.

    RispondiElimina